Bagnolo Mella, prende a calci e pugni la fidanzata. 37enne in carcere

0

Nelle settimane precedenti al 22 marzo, un uomo di 37 anni ha picchiato pesantemente la fidanzata di 31 anni a Bagnolo Mella. La ragazza è così finita in ospedale e l’uomo è stato rinchiuso a Canton Mombello. I carabinieri, comunque, continuano le indagini. Pare, infatti, che la donna, durante una serata in un locale di Travagliato, abbia fatto qualcosa di particolare per far scattare la gelosia del compagno.

I due, così, sono risaliti in auto per tornare a Bagnolo Mella, dova abita la 31enne. Lui, invece, risulta residente a Dello, ma di fatto senza fissa dimora. Avrebbero poi litigato in auto fino a quando sono entrati in casa. Lì, la violenza. Il 37enne ha iniziato a picchiare la compagna con pugni, calci e schiaffi, fino a farle perdere i sensi a terra. Gravi i danni riportati dalla donna: trauma toracico e addominale, trauma cranico con volto tumefatto. L’uomo è poi scappato, mentre la donna è riuscita a raggiungere, trascinandosi, la propria camera da letto, dove la madre l’ha notata.

Allertato subito il 112, sul posto è arrivata un’ambulanza, che ha trasportato la vittima all’ospedale Civile, in anestesia e rianimazione. I carabinieri hanno raccolto la denuncia e presentato tutto il materiale alla procura di Brescia, ottenendo dal giudice un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti del 37enne, in quel momento irreperibile. Due settimane dopo, gli agenti lo hanno trovato e identificato. Accusato di lesioni gravissime, è stato portato in carcere.