Lumezzane, Odeon, La Ruina esplora il sud con “Masculo e fìammina”

0

Giovedì 23 marzo alle 20,45 al teatro Odeon di Lumezzane andrà in scena “Masculo e fìammina” scritto e interpretato da Saverio La Ruina nell’ambito della stagione comunale. Autore e attore sensibile e rigoroso, tra i più premiati della scena italiana, La Ruina è una presenza ricorrente nelle stagioni dell’Odeon. Dallo spettacolo che l’ha rivelato, “Dissonorata”, a quello che l’ha confermato, “La Borto” (entrambi premi Ubu), con elementi scenici minimi – una sedia, un abito, due ciabatte – ha saputo dar vita a personaggi come donne del sud, ferite, offese ma orgogliose.

Ora ritorna con il nuovo spettacolo, a proseguire la sua ricerca nei territori dell’identità. “Masculo e fìammina” ha debuttato al Piccolo di Milano lo scorso dicembre dopo una prima presentazione al festival “Garofano Verde” di Roma in forma di reading nel settembre del 2015. “Un uomo parla con la madre che non c’è più. La va a trovare al cimitero, si racconta a lei, le confida con pacatezza la sua omosessualità. Certamente questa mamma ha intuito – dice La Ruina – in silenzio e senza mai fare domande, con amoroso rispetto. Ora lui si scioglie nel tipico confessarsi del sud, al riparo dagli imbarazzi e dai timori di preoccupare, forse con il dispiacere di non aver trovato prima l’occasione di aprirsi.

Nei riguardi di quella madre, pur così affettuosa e misteriosamente comprensiva, si percepisce qualche rammarico, qualche mancata armonia, ma tutto è moderato, fatalistico, contemplativo. In un meridione con la neve, tra le tombe, con la sensazione d’essere liberi di dire”. La produzione è di Scena Verticale, compagnia fondata nel 1992 da La Ruina con Dario De Luca, che per questo spettacolo ha curato il disegno luci insieme a Mario Giordano. Le scene sono di Cristina Ipsaro e Riccardo De Leo, le musiche originali composte da Gianfranco De Franco.

L’appuntamento fa parte della sezione “Giardini di marzo” e ci sono ancora dei posti disponibili. La biglietteria del teatro sarà aperta dalle 20. L’ingresso è di 10 euro, ridotto 8 euro. In prevendita anche oggi, martedì 21 e domani, mercoledì 22, dalle 18,30 alle 19,30. Si trovano anche alla libreria Punto Einaudi di Brescia dalle 9,30 alle 12 e dalle 15,30 alle 19 e su vivaticket.it. Per altre informazioni si può contattare lo 030.820162 o visitare il sito internet.