Brescia, tribunale dei minori: i figli di Elena Perotti sono adottabili

0

Tramite la sentenza del tribunale dei minori di Brescia, depositata lunedì 20 marzo, i figli di Elena Perotti, la bresciana condannata a 8 anni di carcere per aver aggredito con l’acido l’ex fidanzato William Pezzullo, sono stati ritenuti adottabili. La donna perde così la podestà.

L’aggressione, con la complicità di Dario Bertelli, è avvenuta nel settembre 2012. La donna 28enne aveva accusato l’ex compagno d’averla lasciata dopo aver saputo della gravidanza di un bambino che non ha mai riconosciuto. Il figlio, nato a ottobre del 2012, le è stato poi tolto nel 2015 per l’episodio negativo che l’ha vista protagonista. Finita in una comunità protetta, aveva conosciuti un altro uomo dal quale nel gennaio 2016 ha avuto una bambina.

Anche quest’ultima le venne tolta un mese dopo e, ora, il tribunale ha deciso di considerare entrambi i suoi figli adottabili. I legali della donna potrebbero decidere di ricorrere in appello e in Cassazione. Intanto la 28enne rischia di tornare in carcere per scontare la pena per l’aggressione con l’acido, che ha reso invalido totale William Pezzullo.