Manerba, chiede l’elemosina e viene aggredito con un bastone

0

Nei giorni precedenti al 20 marzo, un nigeriano di 26 anni, profugo in Italia, è stato aggredito mentre stava chiedendo l’elemosina. L’episodio è accaduto nel parcheggio di un supermercato a Manerba. La vittima si è così avvicinata a due uomini che erano nei pressi dei carrelli del supermercato, chiedendo loro qualche moneta. Il giovane non sapeva che anche i due individui, rumeni di 44 e 59 anni, anch’essi indigeni, abitualmente facevano i mendicanti proprio in quella zona.

I rumeni hanno chiesto al 26enne di andarsene, in quanto quell’area era esclusivamente loro. Il nigeriano, rifiutandosi, ha fatto esplodere l’ira dei due rumeni, che hanno iniziato a picchiarlo con un bastone di legno. Per sedare la rissa sono intervenuti i carabinieri di Salò e per i due uomini, incensurati, è scattata la denuncia. Il nigeriano ha riportato ferite alla testa, al torace e alle braccia e ha ricevuto una prognosi di alcuni giorni. Intanto gli agenti indagano per capire se dietro l’elemosina ci sia un’organizzazione legata al racket.