Lumezzane, “La ronde” di Vienna all’Odeon per le “Schegge di Cinema”

0

Mercoledì 22 marzo al teatro Odeon di Lumezzane si terrà un nuovo appuntamento con le “Schegge di cinema” di Enrico Danesi per “Una città, una suggestione, un film (anno secondo)”. Alle 20,30 si parlerà di Vienna attraverso il film “La ronde-Il piacere e l’amore” (Francia 1950, 95’) di Max Ophüls. Dal racconto di Arthur Schnitzler, un film messo in scena da un grande maestro e interpretato da un cast di livello, a partire da Simone Signoret.

Una riflessione sulla morte, il tempo e il cinema, con uno stile sontuoso che ha fatto scuola. Del cast fanno parte Simone Signoret, Anton Walbrook, Danielle Darrieux, Daniel Gélin, Gérard Philipe, Serge Reggiani, Jean-Louis Barrault, Simone Simon e Isa Miranda. “La ronde” è un girotondo di amori che comincia e finisce con una prostituta, passando per un soldato, una cameriera, uno studente di buona famiglia, una signora del bel mondo, il marito di lei, una sarta, un poeta, un’attrice, un ufficiale.

Con grande eleganza e in forma realisticamente convincente, si rappresenta la pantomima di un amore, visto nella sua dimensione più effimera e sensualmente epidermica, che passa di mano in mano, si consuma e si trasforma. Ophüls si richiama direttamente a Schnitzler e alla Vienna del primo novecento per descrivere un mondo borghese, apparentemente senza problemi, animato dalla ricerca del piacere e verso quel mondo guarda con una nostalgia venata di sottile amarezza per il desiderio di un impossibile ritorno alla giovinezza perduta.

Ma nostalgia e rimpianto non offuscano la capacità di cogliere, anche in maniera impietosa, l’ipocrisia di una società e l’inconsistenza di chi non riesce più a trovare nemmeno nell’amore il proprio senso e la propria misura. L’ingresso alla proiezione è libero.