Saldi, in Lombardia anticipo con il “Black Friday”. Ok a progetto di legge

0

In Lombardia come negli Stati Uniti e nei Paesi anglosassoni. Si parla del “Black Friday” (venerdì nero), ultimo venerdì di novembre in cui a prezzi stracciati si possono fare affari. Nella tradizione anglosassone rappresenta il giorno di inizio degli acquisti natalizi e potrebbe arrivare formalmente anche in Lombardia, dove già è presente. Il consiglio regionale, infatti, ha approvato un progetto di legge sulla disciplina delle vendite di liquidazione e promozionali.

“Con questo provvedimento – ha spiegato Pietro Foroni, presidente della commissione Attività Produttive e relatore del progetto – viene modificata la normativa vigente in materia di commercio e fiere che prevede il divieto di effettuare vendite promozionali nei 30 giorni antecedenti l’inizio dei saldi. Così, le iniziative legate al ‘Black Friday’, che generalmente ricadono l’ultimo venerdì di novembre, potranno essere liberamente attuate dagli esercizi commerciali lombardi senza incorrere in pesanti sanzioni, come, invece, è accaduto durante l’ultimo anno.

La Regione Lombardia, con questa legge, legalizza di fatto un’iniziativa che, nata negli Stati Uniti, è ormai diventata consuetudine anche in Lombardia, venendo incontro alle necessità dei commercianti lombardi. Il passo successivo dovrà essere una regolamentazione del commercio online che, in assenza di regole, rappresenta spesso una concorrenza sleale”.