Lumezzane, stagione teatro Odeon, due giorni con “Joseph Kids”

0

Martedì 14 e mercoledì 15 marzo al teatro Odeon di Lumezzane (inizio ore 20,45) andrà in scena lo spettacolo “Joseph Kids” di Alessandro Sciarroni e nell’ambito della stagione di prosa. La creazione di Sciarroni, con Michele Di Stefano e Marco D’Agostin, è proposta per bambini e adulti. Pochi i posti ancora disponibili. Performer unico della scena italiana con progetti che attraversano più linguaggi, dal teatro alla danza e alle arti visive, corteggiato dai più prestigiosi teatri e festival internazionali e per due volte invitato alla Biennale di Venezia, Alessandro Sciarroni offrirà al pubblico dell’Odeon l’occasione di un’esperienza nuova, che unisce età diverse.

Ogni adulto è invitato a portare a teatro un bambino (dai 5 anni). Dopo il grande successo di “Joseph”, il primo solo di Sciarroni nato nel 2011, “Joseph Kids” vede in scena la presenza di un unico interprete, un uomo solo, davanti a un computer portatile. Va alla ricerca della sua immagine, che di volta in volta viene proiettata, deformata, raddoppiata e scomposta attraverso una webcam e alcuni effetti video. Joseph fa le sue scelte davanti a un pubblico e testimone che segue l’evoluzione di questo monologo fisico attraverso una grande videoproiezione che riproduce fedelmente la schermata del computer.

Prima serio e rigoroso, il viaggio di Joseph diventa ironico e inaspettato quando l’uomo finge un duello western virtuale, intenso mentre la sua immagine si scompone in una magia di raggi di luce e il suo sguardo perde le sembianze umane fino a diventare alieno. La grande immagine proiettata ingloba in questo percorso il pubblico in sala, con un finale inaspettato. E’ uno spettacolo che sa divertire e far riflettere, fa maturare l’idea di potersi muovere in uno spazio performativo in maniera mai scontata e pone il pubblico dell’infanzia davanti alla possibilità di osservare i mezzi tecnologici come possibili veicolatori di creatività e non di sola alienazione.

É un lavoro che prende in considerazione l’intelligenza e l’intuizione che ogni giovane spettatore (e possibile performer) porta con sé. Dopo la première nel luglio 2013 al festival “Inequilibrio” di Castiglioncello, che lo coproduce con “Corpoceleste_C.C.00#” (a sostegno della produzione figurano anche Marche Teatro e Teatro Pubblico Pugliese), è stato presentato al Festival D’Automne à Paris, Le 104 Paris, Mac Creteil, Paris, Biennale de la Danse Lyon, Toto Festival Ile de la Reunion, The Place, London e Bolzano Danza. L’ingresso è di 17 euro, 3 euro per i bambini dai 5 ai 13 anni. Lo spettacolo durerà 35 minuti e mercoledì alle 10 ci sarà anche una replica riservata alle classi della scuola elementare.

La biglietteria del teatro sarà aperta martedì e mercoledì dalle 18,30 alle 19,30 e dalle 20 in poi. A Brescia i biglietti si trovano alla libreria “Punto Einaudi” in via Pace aperta il lunedì pomeriggio, martedì e mercoledì dalle 9,30 alle 12 e dalle 15,30 alle 19. Prevendita anche online su vivaticket.it a prezzo intero. Altre informazioni si possono avere allo 030.820162 e sul sito internet.