Bassa Bresciana, inquinamento in roggia con centinaia di pesci morti

0

Giovedì 9 marzo, alcuni cittadini che stavano percorrendo la ciclopedonale tra Manerbio e Bassano hanno segnalato le cattive condizioni in cui versa la roggia “Luzzaga Quadretto”. Ne dà notizia il Giornale di Brescia.

I passanti hanno subito notato l’acqua torbida nel corso che termina nel fiume Oglio, nessuna forma ancora in vita per un tratto di circa 30 chilometri, con centinaia di pesci morti. Allertati i tecnici dell’Arpa, le guardie ecologiche volontarie della Provincia, i carabinieri di Verolanuova e la polizia locale di Manerbio. Si sono raccolti subito campioni di acqua per eseguire gli esami, in modo da verificare la presenza di sostanze inquinanti. Analisi saranno effettuate anche su alcuni dei pesci morti.

Una situazione che si era già presentata nel 2007, anche se non con questa gravità. Infatti, da tempo, si era avviato un piano di ripopolamento ittico per la riproduzione delle specie. I risultati degli esami saranno diffusi nei giorni successivi.