Nave, fallito il sesto bando per Stefana. In arrivo licenziamenti

0

Dopo che il sesto bando per l’acquisto del ramo del gruppo Stefana di Via Bologna a Nave ha fatto registrare un ulteriore fallimento, sono in arrivo, per 141 lavoratori, le lettere di licenziamento che comunicheranno il 20 maggio come data ultima dopo la quale il rapporto tra dipendente e azienda si interromperà definitivamente. La decisione è stata presa dal tribunale fallimentare di Brescia.

Unica speranza per i lavoratori è che entro il 20 maggio, qualche imprenditore o azienda acquisti i 450mila metri quadrati di laminatoio, immerso in un milione di metri quadrati di bosco. Inoltre, al suo interno rimangono 26mila tonnellate di materiale da lavorare. Nell’ultima asta pubblica il prezzo fissato era stato di 10 milioni di euro, ma nessuno si era fatto avanti. Rimane comunque una possibilità, dato che alla fine del 2016 alcuni imprenditori hanno svolto dei sopralluoghi sul posto.