Calcinatello, senegalese accoltella 37enne. Forse regolamento di conti

0

Nella serata di domenica 5 marzo, intorno alle 20, in via San Germano a Calcinatello, si è consumato un drammatico delitto. Dopo una lite, il senegalese Dione Cheikh, davanti alla propria abitazione, ha accoltellato Gennaro Espoisto.

Stando alla versione data da un testimone che passava con l’auto, il senegalese 34enne stava infierendo sul corso di Esposito steso a terra, prima di correre a casa. Nel momento in cui stava per entrare, un altro vicino ha notato la lama del coltello nella sua mano. Allertati subito i soccorsi, ma l’ambulanza e l’automedica non hanno potuto fare nulla. Gennaro Esposito era già morto.

I carabinieri si sono recati dall’aggressore, che era in casa a ripulire il sangue. Non opponendo resistenza è stato arrestato e trasferito in caserma. Dopo è stato sentito dal sostituto procuratore Erica Battaglia. Ancora da stabilire le cause dell’episodio, ma l’ipotesi più concreta sembra che si tratti di un regolamento di conti per problemi legati alla droga. Infatti, il senegalese aveva precedenti per detenzione e spaccio, mentre Esposito era conosciuto dalle forze dell’ordine. In casa sua, gli agenti hanno trovato hashish e cocaina con due bilancini di precisione.