Bracconaggio, denunciato cacciatore con reti tra Lumezzane e Nave

0

Mercoledì 1 marzo, gli agenti del Nucleo ittico venatorio della polizia provinciale, dopo una segnalazioni, si sono appostati per ore in una località montana tra Lumezzane e Nave. Nella zona hanno trovato una decina di reti, di una larghezza totale di 150 metri, posizionate vicino al capanno del padre della persona che hanno fermato.

Si tratta di un ragazzo lumezzanese, con licenza di caccia, il quale è stato denunciato. Il giovane ha provato a difendersi assicurando di non voler vendere gli uccelli che aveva catturato, ma non è servito a nulla. Così, sono state liberate tre cesene, due tordi sasselli e un merlo, mentre una cesena è stata trovata morta. Rimosse e sequestrare le reti.