Continuano ricerche di Sara Capoferri. Quinto giorno con i cani molecolari

0

Ancora nessuna notizia su Sara Capoferri, la 37enne scomparsa martedì 21 febbraio, dopo una serata con gli amici in alcuni locali della Franciacorta. La donna, residente a Palazzolo sull’Oglio con il compagno e la figlia 16enne, aveva mandato un messaggio alla figlia dicendole che stava uscendo da un fast food e sarebbe tornata a casa.

Invece, si è diretta nella direzione opposta, arrivando tra Berlingo e Maclodio. Infatti, giovedì 23 febbraio, è stata rinvenuta la sua auto bruciata, parcheggiata in una zona verde poco distante del Laghetto dei Cigni. I sommozzatori hanno controllato il bacino idrico, ma senza trovare nulla. Intanto, i carabinieri di Travagliato e Chiari hanno sentito le persone che erano con lei la sera della scomparsa.

Un amico ha rivelato di aver seguito in auto la donna, dopo aver notato un suo atteggiamento sospetto e strano. Poi, però, l’avrebbe persa di vista. I cani molecolari non si sono allontanati dalla vettura, e quindi si ipotizza che la 37enne sia salita, da lì, su un’altra auto. Pare che Sara sia stata già protagonista di alcuni episodi particolari, lasciando la famiglia per qualche giorno per poi rientrare. Ma non questa volta. I giorni di ricerca, lunedì 27 febbraio, sono giunti a sei. Il compagno e la figlia attendo, chiedendo alla donna di tornare a casa.