Karate, Daniele Leoni e Giulio Sembinelli d’argento agli Europei in Bulgaria

0

La manifestazione continentale si è tenuta a Sofia Bulgaria dal 17 al 19 febbraio e ha visto l’Italia arrivare seconda nel medagliere su 48 nazioni dietro di una sola medaglia alla Francia.

Daniele Leoni e Giulio Sembinelli hanno coronato uno dei sogni della loro breve ma già molto intensa carriera sportiva, i due azzurrini atleti della Master Rapid SKF CBL si sono laureati ViceCampioni d’Europa conquistando una Medaglia d’Argento insieme al compagno di squadra campano Daniele Petrillo. Grandi emozioni per gli atleti dei Maestri Francesco Maffolini, Dario Zanotti, Francesco Landi e Vincenzo Ippolito. La squadra, già Campione d’Italia per club, posta in un girone con Francia, Montenegro, Svizzera, Bielorussia, Repubblica Ceca e Spagna supera tutti e cede solo nella finalissima contro i campioni d’Europa turchi per 4 a 1 anche se con qualche rammarico.

Il resoconto della cavalcata che ha portato la nazionale italiana in finale racconta di un primo turno che vede i portacolori azzurri vedersela con la rappresentativa della Bielorussia, nel quale l’Italia vince per 5 a 0, al secondo incontro la Repubblica Ceca (che nel frattempo ha battuto il Montenegro) con il quale l’Italia ha la meglio sempre per 5 a 0. In finale di poule, il Kata Team italiano vede nella granitica Spagna (che ai turni preliminari ha superato Svizzera e Francia) un ostacolo temibile, ma grazie all’esecuzione di un Kata “Unsu”, davvero superlativo, la Nazionale Italiana si aggiudica dopo parecchi anni di assenza, l’accesso alla finalissima del 44° European Championships EKF Cadet & Junior.

Il terzetto azzurro aveva già dato l’impressione di essere in splendida forma, infatti al Grand Prix di Croazia di 20 giorni fa, i tre azzurri erano saliti sul podio più alto a squadre, e a Sofia hanno dato conferma del loro eccellente stato mentale, fisico e tecnico. “Finalmente sono riuscito ad ottenere una medaglia continentale, un sogno sempre desiderato che senza rendermene conto è diventato realtà! – ha dichiarato Giulio Sembinelli subito dopo la premiazione – “Le emozioni sono tante e indescrivibili. – il commento di Daniele Leoni al suo secondo podio continentale dopo il bronzo del 2016, che continua – “È stato bellissimo riuscire a condividere con i miei compagni di squadra questi momenti di gloria dopo i tanti sacrifici, abbiamo dimostrato tutto il nostro valore”.

E per finire la dedica unanime dei ragazzi che è a favore di chi li ha sempre sostenuti ed ha avuto fiducia in lui: “Questa vittoria voglio dedicarla alle persone più care che mi sono state sempre vicino, sempre presenti: la mia famiglia, i miei compagni di palestra e soprattutto i miei Maestri che mi hanno permesso di raggiungere questo importantissimo traguardo. Vogliamo ringraziare tutto lo staff della nazionale, in particolar modo il mio coach Lucio Maurino. Grazie!”. Il Direttore Tecnico Francesco Maffolini, raggiante ed emozionatissimo: “I ragazzi sono stati veramente bravi sia dal punto di vista tecnico che fisico prestazionale, una squadra potente e sincronizzata.

Tutti e tre si sono comportati con grande professionalità e serietà, impegnandosi per tutto il raduno e nei giorni prima della gara sotto l’attenta supervisione del bravissimo coach Lucio Maurino. Atteggiamento di abnegazione in pieno stile Master Rapid SKF CBL dei nostri ragazzi, ma stavolta è arrivato anche il risultato che ha portato in alto i colori dell’ Italia”.  Il podio finale dell’Europeo vede primeggiare la Turchia che in finale batte l’Italia per 4 a 1, al secondo posto l’Italia terzi Serbia e Spagna.