Lonato, sigilli ad allevamento di cani. I titolari denunciati si difendono

0

Un allevamento di cani, situato a Lonato del Garda, è stato perquisito da i carabinieri del Nucleo Ambientale e Forestale della compagnia di Brescia. I sigilli all’attività sono scattati dopo che gli agenti hanno notato che alcuni cani avevano subito la conchectomia, cioè l’amputazione delle orecchie. Sono stati poi bloccati anche aree recintate e alcuni box abusivi.

Inoltre, sono state riscontrati problemi anche nello smaltimento delle deiezioni dei cani. Per questo, è scattata la denuncia da parte della forze dell’ordine alla procura di Brescia. I titolari hanno cercato di difendersi, dichiarando che i cani a cui erano state tagliate le orecchie sono stati acquistati all’estero, dove la pratica è consentita. Comunque, i titolari hanno consegnato tutta la documentazione dell’allevamento, sottolineando che è tutto in regola. Ora aspetterà alla procura verificarlo.