Manerbio, carabinieri arrestano spacciatore in un parcheggio

0

Nei giorni precedenti al 23 febbraio, i carabinieri hanno arrestato un residente di Manerbio per per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli agenti lo avevano notato in un parcheggio anche se non aveva l’auto. E dato che lo conoscevano per averlo già arrestato per droga, lo hanno fermato e perquisito. Addosso aveva 50 grammi di hashish e 300 euro in contanti.

L’uomo, che aveva appena terminato di scontare gli arresti domiciliari, in casa conservava altri 160 grammi della stessa sostanza, così come hanno scoperto i carabinieri nella perquisizione. Il processo per direttissima, poi, lo ha condannato a un altro anno di detenzione e alla multa di 3mila euro.

I carabinieri di Bagnolo Mella, invece, hanno sorpreso due fratelli marocchini, un 23enne e un 26enne, che non avevano il permesso di soggiorno. Così, sono stati trasportati verso l’aeroporto di Malpensa per il rimpatrio in Marocco. In paese poi, gli agenti hanno pizzicato un 39enne con 2 grammi di cocaina e un 30enne albanese con 8 grammi della medesima droga in casa.