Castegnato, tribunale del Riesame toglie i sigilli al centro islamico

0

Martedì 21 febbraio, i carabinieri hanno tolto i sigilli al centro culturale islamico di Castegnato. La decisione arriva dalla disposizione del tribunale del Riesame di Brescia. La struttura, chiusa il 12 gennaio in quanto ritenuta moschea abusiva, poiché pareva che l’attività principale fosse la preghiera, non è più sotto sequestro. Infatti,  l’associazione “Faizan e Madina Al Shafi” di Sajid Pervez Chaudhry e di Ashraf Mohammed aveva presentato ricorso.

Il Tribunale, valutando il caso, ha deciso di togliere i sigilli e rendere la sede nuovamente disponibile. Soddisfatti i gestori, che hanno ribadito il fatto che non ci siano momenti religiosi da considerare la struttura una moschea abusiva. Non sono mancate polemiche a livello politico. L’assessore all’Urbanistica Viviana Beccalossi ha ricordato che i centri nati successivamente alla legge “anti-moschee” del 2015, sono da considerarsi centri islamici, se prevedono momenti religiosi.