Brescia, alla fiera di San Faustino non emesso 1 scontrino su 3

0

Durante la fiera di San Faustino a Brescia di mercoledì, con centinaia di migliaia tra cittadini e turisti in visita, si è mossa anche la Guardia di Finanza. Trenta militari di Brescia, Salò, Desenzano e Gardone Valtrompia hanno eseguito 102 controlli tra gli stand e i negozi. E hanno scoperto che in 29 casi non era stato emesso lo scontrino fiscale.

I finanzieri di Brescia si sono mossi anche per verificare la sicurezza dei prodotti messi in vendita nel rispetto del Codice del Consumo. Così nel mirino è finita una ditta individuale gestita da un commerciante cinese. Il servizio compiuto dalle Fiamme Gialle ha portato anche al sequestro di oltre 85 mila oggetti.

In particolare articoli di bigiotteria (anelli, collane, bracciali, piercing e orecchini), cura della persona (cosmetici, pettini, elastici e fermagli) e giocattoli e articoli per la casa senza indicazioni obbligatorie in lingua italiana. Non erano riportate provenienza, tipologia di prodotto, materiali impiegati, istruzioni, precauzioni e destinazioni.