Gussago, banda distrae e deruba anziane al market. Ecco come agiva

0

I carabinieri di Gussago hanno chiuso le indagini intorno a una banda di malviventi che rubava dalle borse delle signore anziane intente a fare la spesa al supermercato. Si tratta di tre persone, tutte 20enni di nazionalità rumena, di cui una donna, ma che presentavano documenti francesi. A loro sono imputati almeno cinque episodi di furto in pochi giorni nei market. La tecnica era sempre la stessa e i militari si sono mossi nel momento in cui hanno ricevuto le denunce delle vittime, quasi in tempo reale dopo aver subito il furto.

La banda si presentava in modo distinto chiedendo informazioni alle donne alle prese con il caricare il carrello di alimenti e prodotti presi dagli scaffali. Erano gentili nell’atteggiamento e questo ha aiutato la loro azione criminale. Infatti, alcuni di loro distraevano l’anziana, mentre altri rubavano portafogli con carte di credito e bancomat spesso trovati nelle borse agganciate ai carrelli. Il gruppo criminale è stato già individuato e arrestato a dicembre dopo l’ultimo, ennesimo furto in un market di Gussago.

Le indagini delle forze dell’ordine hanno puntato l’attenzione sulle testimonianze delle vittime, ma anche sulle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza dei negozi e tracciamenti di pagamento fatti con carte di credito e prelievi al bancomat. Così si è arrivati a decifrare prelievi di oltre 5 mila euro agli sportelli e vari acquisti per migliaia di euro. Per esempio, quattro Iphone 7 e diversi vestiti. Altri soldi in contanti venivano inviati tramite i Money Transfer verso la Romania e Francia. Solo in un caso non sono riusciti, quando hanno cercato di comprare un abito da quasi 6 mila euro, ma il limite della carta di credito non lo consentiva.