Calcinato, Guardia Finanza scopre 35 milioni di euro non dichiarati

0

Le fiamme gialle di Desenzano del Garda, durante alcuni accertamenti fiscali, hanno scoperto una mancata dichiarazione dei redditi per 35 milioni di euro. Le due società colpevoli, che vendono rottami e materiali ferrosi, presentano lo stesso nome. Inoltre, seppur distinte, avevano lo stesso amministratore, un 69enne di Pescara che opera a Calcinato. Il periodo incriminato è il 2012.

Trovate molte irregolarità, da fatture false per oltre 1 milione di euro e un’evasione di 9,6 milioni sull’Ires, 1,3 milioni di Irap e 193mila euro di Iva. La procura di Brescia ha denunciato l’amministratore 69enne per omessa dichiarazione, emissione di fatture per operazioni inesistenti e occultamento e distruzione dei documenti contabili.