Brescia, ruba nelle case, notato dalla polizia. In casa gioielli e contanti

0

Un cittadino albanese di 38 anni è stato arrestato da una Volante della polizia a Brescia per aver commesso diversi furti con scasso nelle abitazioni. L’uomo, risultato poi essere clandestino, si muoveva nella zona ovest di Brescia indossando guanti e una fascia al collo che ricopriva quasi tutto il volto. Un abbigliamento che ha insospettito una pattuglia che si stava muovendo sul posto. Dopo averlo notato in via Contini, gli agenti hanno deciso di seguirlo.

Poi lo hanno scoperto mentre si muoveva con passo rapido sul marciapiede e controllava i balconi e davanzali. Quando il malvivente si è accorto della presenza della polizia, ha cercato di non destare attenzione, ma niente da fare. Ha tentato la fuga ed è stato fermato. Addosso aveva un cacciavite e così hanno deciso di perquisire anche la sua casa.

Nell’appartamento c’era la moglie e hanno trovato 3.400 euro in contanti, una parure di gioielli in oro, un’altra catena e diversi arnesi da scasso. Anche due notebook, penne, orologi e altri gioielli. Il 38enne è stato poi condotto in carcere. In una nota, la questura di Brescia comunica che sul sito internet saranno pubblicate le foto degli oggetti trovati. Chi dovesse riconoscere quelli rubati e denunciati può rivolgersi all’ufficio Volanti.