Botticino, banda entra in casa per rubare. Ma ci sono nonna e nipote

0

Nella mattinata di martedì 14 febbraio, intorno alle 8.30, una banda di ladri è entrata in una villetta di Botticino, situata in via Calagno. I criminali hanno aspettato che i residenti se ne andassero e poi sono entrati in azione. Con degli arnesi da scasso si sono introdotti in casa, ma lì qualcosa li ha colti alla sprovvista.

Infatti, all’interno dell’abitazione c’erano la figlia 26enne dei proprietari e la nonna 87enne. La ragazza, disoccupata da poco, era rimasta a casa, mentre la presenza della nonna, forse, era sfuggita ai ladri durante i loro sopralluoghi. Questo imprevisto, però, non li ha fermati e, minacciando le due con un cacciavite, i tre, probabilmente dell’Est Europa e coperti da passamontagna e guanti, hanno saccheggiato la casa, portando via 4mila euro, bancomat, gioielli, libretti al portatore e blocchetto degli assegni.

Una volta che i ladri sono scappati, la ragazza si è precipitata alla finestra per vedere che direzione avessero preso, ma era troppo tardi. Non le è rimasto che chiamare le forze dell’ordine e denunciare l’accaduto. Sul posto gli agenti della Compagnia di Brescia e delle stazione di Botticino. Sentita la testimonianza della ragazza, sono partite le indagini.