Lumezzane, in Avogadro “26 e 38”: riflessioni su maternità e infanzia

0

Venerdì 17 febbraio alle 20,30 in torre Avogadro a Lumezzane si terrà l’incontro “26 e 38”, una delle iniziative collaterali nell’ambito della “Torre delle Favole” in corso nella torre e quest’anno dedicata alla fiaba di “Pollicino”. Protagonisti come ospiti e relatori saranno alcuni studenti del liceo scientifico “Moretti” di Gardone Valtrompia per illustrare un’indagine da loro condotta in diversi archivi storici della valle, e non solo, sull’Opera Nazionale per la protezione della Maternità e dell’Infanzia (Onmi), ente istituito nel 1925 e operativo fino al 1978.

Interverranno Marco Palladino e Massimo Galeri coordinatori rispettivamente del Sistema Bibliotecario e di quello Archivistico della valle. Durante l’incontro verranno illustrati alcuni aspetti dell’istituzione nel periodo 1926-38, focalizzandone caratteristiche e contraddizioni rilevate durante l’indagine. La ricerca è stata condotta per i laboratori didattici “Oceani” rivolti alle scuole superiori triumpline promossi dal Sistema dei Beni culturali e Ambientali della Comunità montana. Al quale negli ultimi tre anni hanno collaborato anche il liceo “Moretti” e l’istituto “Beretta” di Gardone.

Nello scorso anno scolastico e nell’esperienza di alternanza tra scuola e lavoro in quello attuale, le classi 3D, 3E e 4B, dopo aver selezionato, analizzato e confrontato documenti storici di diversa natura, hanno elaborato testi e avanzato interpretazioni del fenomeno Onmi. I risultati raccolti saranno contenuto di una mostra da inaugurare il 24 febbraio al Museo delle Armi di Gardone. In questa occasione si potranno vedere gli stessi risultati comparati alle leggi razziali emanate nel 1938 (ecco perchè il titolo “26 e 38”). Si tratta di una prima tappa per un percorso di riflessione. L’ingresso è libero.