Lumezzane, all’Odeon il film iraniano “Una separazione” per le “Schegge”

0

Mercoledì 15 febbraio alle ore 20,30, al teatro Odeon di Lumezzane, sarà proiettato il film “Una separazione” per “Teheran”. Sesto appuntamento della rassegna “Schegge di Cinema” curata da Enrico Danesi per “Una città, una suggestione, un film (anno secondo)”. Il film girato in Iran, della durata di 123 minuti, è scritto e diretto da Asghar Farhadi. E’ una pellicola intensa che descrive una realtà iraniana lontana dalle convenzioni, attraverso la storia di una coppia costretta a divorziare per una diversa scelta di vita.

Il film ha ottenuto numerosi riconoscimenti internazionali, tra cui l’Orso d’Oro di Berlino e l’Oscar come miglior film straniero. L’ingresso è gratuito. Mercoledì 22 febbraio sarà il turno di Napoli come città con il film “Miseria e nobiltà” del 1954 di Mario Mattoli. Mercoledì 1 marzo la programmazione subirà una variazione: in quella data, infatti, è atteso all’Odeon Luca Zingaretti con “La Sirena” per la stagione di prosa. La proiezione dedicata a Glasgow e ad Edimburgo con “La parte degli angeli” di Ken Loach sarà rinviata a un’altra data.

Per quanto riguarda “Una separazione”, Nader e sua moglie Simin hanno ottenuto il visto per lasciare l’Iran, ma Nader si rifiuta di partire per non abbandonare il padre malato. Simin intende chiedere il divorzio per partire lo stesso con la figlia Termeh e, nel frattempo, torna a vivere da sua madre.

Nader deve assumere una giovane donna, Razieh, che possa prendersi cura del padre mentre lui lavora, ma non sa che la donna non solo è incinta, ma sta anche lavorando senza il permesso del marito. Ben presto Nader si troverà coinvolto in una rete di bugie, manipolazioni e confronti, mentre la sua separazione va avanti e sua figlia deve scegliere da che parte stare e quale futuro avere.