False visite a domicilio, due medici scoperti dalla Finanza

0

Due medici bresciani, per un anno e mezzo hanno dichiarato all’Agenzia di Tutele della Salute di Brescia d’ever effettuato visite a domicilio presso dei loro pazienti anche se non era vero. Sono stati quindi denunciato della Guardia di Finanza di Pisogne per indebite percezioni di erogazioni ai danni dello Stato.

Gli agenti hanno notato le false dichiarazioni dei medici, uno di Corte Franca e l’altro di Iseo, nel periodo compreso tra il gennaio 2014 a settembre 2015. Questo ha fatto scattare il deferimento. I due camici bianchi ricevevano così maggiori indennità rispetto al normale stipendio. Ad incastrarli anche le dichiarazioni dei famigliari dei pazienti, che hanno negato di aver ricevuto le visite a domicilio.