Turismo, lago d’Iseo milionario grazie a Christo. 42% di nuovi visitatori

0

L’impatto economico della passerella “The Floating Piers”, realizzazione artistica di Christo, sul lago d’Iseo, è stato di 283 milioni di euro. È il dato emerso dall’indagine condotta da Emanuele Falcone e Viviana Trotti, laureandi in Economia del Turismo all’università degli Studi di Bergamo e coordinati dal professore Andrea Macchiavelli. L’analisi è stata presentata stamattina a Iseo davanti agli amministratori pubblici, operatori del settore turistico, rappresentanti del mondo accademico e tecnici.

504 mila, pari al 42%, i nuovi visitatori che hanno visto per la prima volta il lago. Promosso a pieni voti dai turisti, con il punteggio medio di 9,4 il paesaggio che ha fatto da sfondo all’installazione. Gli stranieri i più entusiasti. Positivi anche i pareri sull’organizzazione (voto 8) e dei servizi offerti: trasporto (7,4 con una preferenza per il traghetto) e i servizi commerciali (7,7).

I senior hanno mostrato maggiore soddisfazione, più critici i giovani. Determinante il ruolo dell’aeroporto di Orio al Serio: il 38,5% sul 40,6% dei pernottanti sul lago (per la quasi totalità stranieri) ha utilizzato l’hub di Bergamo.

E’ stato anche presentato lo studio sull’online reputation promosso dal Comune e Cooptour svolto dalla società spagnola “Review Pro” che ha mostrato il livello di soddisfazione dei turisti a partire dai commenti e dalle recensioni rilevati attraverso la rete. 86 su 100 il voto finale espresso dagli utenti.

INDAGINE STUDENTI
“REPUTATION ONLINE”