Sgominata banda di ladri che aveva colpito più volte nel bresciano

0

Nella giornata di mercoledì 8 febbraio, i carabinieri di Novara hanno sgomentato una banda di criminali di nazionalità albanese che aveva compiuto diversi furti e rapine nel nord ovest d’Italia. La base dei malviventi si trovava nel milanese, dove partivano per il nord Italia dividendosi in due “squadre” per mettere a segno più colpi.

Grazie alle indagini, si è scoperto che la banda aveva operato anche nel bresciano, tra Concesio, Gussago e Roncadelle. Tra gli arrestati infatti, un 23enne albanese che era stato complice nel furto avvenuto a Breno il 30 gennaio scorso. In quell’occasione i militari, scoperto il mezzo utilizzato per gli spostamenti dai ladri – una panda rossa rubata – erano partiti in un inseguimento per decine di chilometri fino a fermarli al casello autostradale di Rovato. Arrestato, condannato e poi rimesso in libertà con il divieto di dimora in provincia di Brescia, il 23enne nella stessa sera era entrato in azione nel cuneese.

Ventisei furti sono stati contestati alla banda, che agiva tra Brescia, Bergamo, Biella, Como, Cuneo, Varese, Piacenza, Milano e Novara. La refurtiva, dal valore di 400mila euro, tra orologi, abiti e gioielli, è stata restituita ai legittimi proprietari.