Bergamo, il 7 febbraio nodo “umano” nelle scuole contro il bullismo

0

Nell’ambito del piano nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo promosso dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, il 7 febbraio si celebra la prima giornata nazionale contro il bullismo a scuola, in coincidenza con la giornata europea della Sicurezza in Rete indetta dalla Commissione Europea. In questa occasione, studenti, dirigenti, insegnanti, genitori e il personale di diverse scuole bergamasche, vestiti di blu (colore simbolo dell’anti-bullismo), si raduneranno prendendosi per mano e formeranno una sorta di nodo come gesto per dire no al bullismo e cyberbullismo e sì alla costruzione di autentiche relazioni solidali.

“L’ufficio scolastico territoriale di Bergamo aderisce all’iniziativa, la sostiene e invita tutti gli istituti a partecipare perché deve coinvolgere tutti gli attori della vita scolastica – dice la dirigente Patrizia Graziani.- La scuola bergamasca da anni è in prima linea per prevenire e contrastare il fenomeno del bullismo in tutte le sue forme, la prima risposta deve essere infatti di tipo educativo e culturale. L’attenzione è alta e le richieste che ci arrivano dalle scuole riguardano in prevalenza la conoscenza e la prevenzione del fenomeno”.

Per questo, l’ufficio scolastico in questi anni ha anche promosso, per docenti, studenti e genitori, incontri di formazione sulla prevenzione. “La lotta al bullismo e al cyberbullismo va inserita nell’ambito della promozione della partecipazione, della cittadinanza attiva e della legalità – conclude la dirigente – anche per responsabilizzare i nostri ragazzi, facendo sviluppare in loro il senso critico e la capacità di autotutelarsi”.

Martedì 7 febbraio gli studenti delle classi quinte delle scuole primarie e delle secondarie sono invitati a radunarsi a scuola, in cortile o in altro luogo idoneo dell’istituto, a prendersi per mano e a formare il nodo blu. L’iniziativa è stata lanciata dalle associazioni dei genitori delle scuole di Romano di Lombardia e poi adottata dal coordinamento provinciale dei comitati e delle associazioni dei genitori delle scuole di Bergamo e provincia. Rilanciata in particolare all’Associazione Antigone (genitori delle scuole di Osio Sopra e di Levate). Il gesto simbolico si svolgerà tra le 10,30 e le 11,30.