Brescia, writers tra i vagoni della metro. Denunciati dopo nove mesi

0

Nomi d’arte “Daor” e “Seyor”. Loro marchio di fabbrica “Smgo” che sta per “The show must go on”. Sono i due writers slovacchi 34enni denunciati a piede libero per danneggiamento aggravato e imbrattamento dalla polizia locale di Brescia. Responsabili per aver agito su alcuni vagoni della metropolitana parcheggiati in via Magnolini.

L’indagine da parte delle forze dell’ordine era iniziata il 10 marzo dell’anno scorso quando i mezzi erano stati scoperti deturpati con varie scritte. E nel mirino non è finita solo Brescia. Il marchio è stato trovato anche su altri mezzi a Roma e Napoli dove è emerso un video che li riprendeva in azione.

La municipale bresciana è riuscita a trovare la loro automobile incrociando le immagini riprese dalle telecamere tra autostrade e quelle provinciali. Infine, in collaborazione con l’Interpol, i due residenti a Bratislava sono stati identificati e denunciati. Sono S. S. e S. D. e uno di loro era già stato denunciato per lo stesso motivo in Giappone nel 2008.