Breno, furto in casa e inseguimento fino a Rovato. Due arrestati

0

Lunedì sera i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Breno con quelli di Capo di Ponte e gli agenti della polizia locale erano impegnato in servizio coordinato per la prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio. Durante l’attività hanno arrestato B. K. 21enne e S. E. 23enne, albanesi, in Italia senza fissa dimora, per furto aggravato in concorso.

Nel pomeriggio avevano compiuto un furto in una casa di Breno portando via diversi monili in oro per un valore di 5 mila euro. Dalla zona si era allontanata una Fiat Bravo rossa, da tempo segnalata perché più volte notata nel corso di reati simili commessi in Valcamonica. L’auto è stata intercettata a Malegno dai militari che l’hanno seguita per diversi chilometri fino a Rovato. Qui l’hanno bloccata all’ingresso del casello dell’autostrada trovando a bordo i due individui.

Durante la perquisizione, in un vano di una delle portiere i carabinieri hanno trovato i gioielli rubati, poi restituiti al proprietario. Gli arresti per i due sono stati convalidati dall’autorità giudiziaria e per entrambi è stato disposto il divieto di dimora in provincia di Brescia in attesa del processo. Ieri il sindaco Sandro Farisoglio ha ringraziato i carabinieri per l’impegno e il risultato ottenuto.