Anziano bresciano muore in Moldavia, ma è mistero sul suo decesso

0

Il 78enne bresciano Angelo Solina è deceduto in Moldavia, dove si trovava con la badante 40enne che aveva sposato nel 2016. Sembrerebbe però che la morte non sia del tutto chiara. Infatti, la sorella e la nipote della vittima sono state avvisate sabato 25 gennaio, una settimana dopo il giorno della morte.

La badante ha raccontato che Angelo Solina sia stato investito da un’auto mentre camminava ubriaco. La situazione sembra strana agli amici dell’anziano, dato che non l’avevano mai visto bere alcolici. Di tutto si è occupata la nuova moglie, che dopo aver riconosciuto il corpo, l’ha fatto chiudere e rimpatriare a Brescia. Ora il corpo si trova nella sala del Commiato di Botticino, dove risiedeva la vittima prima di partire.

Inoltre la 40enne badante ha deciso di cremare il corpo e le ceneri saranno disperse all’interno del tempio di Sant’Eufemia. In tutto ciò, le parenti sono state escluse, non riuscendo nemmeno a vedere il corpo di Angelo. Per questo, hanno deciso di chiedere delle spiegazioni e vedere il certificato di morte del 78enne. La seconda moglia intanto è tornata a Brescia con la salma del marito, ma non ha parlato con le due donne.