Evasione da 3,5 milioni, azienda inesistente scoperta dalla Finanza di Pisogne

0

La Guardia di Finanza di Pisogne ha scoperto un giro di evasione fiscale e fatture false da parte di un’azienda di vendite pubblicitarie. Il tutto durante un’accertamento da parte degli agenti, nella quale è emerso che la società in questione era cartiera, ossia non esisteva.

Il suo scopo era quello di giustificare operazione inesistenti, così da poter evadere le imposte. Le indagini hanno portato alla luce fatture false da 13 milioni di euro tra il 2010 e il 2013. In più, un’evasione fiscale di 3,5 milioni di euro. Il proprietario della finta società è stato quindi denunciato alla procura di Brescia.