Basket, Brescia incappa in una serata storta e lascia i due punti a Cantù

0

Dopo tre successi consecutivi la Germani Basket Brescia frena la sua corsa incappando in una serata decisamente storta ed esce sconfitta dal PalaBanco di Desio per mano della Red October Cantù con il punteggio di 81-65. La Leonessa parte male, gioca un primo tempo sottotono e incassa uno svantaggio che nel secondo tempo non riesce a colmare. Nonostante i 19 punti di Landry e i 15 di Moore, alla sirena finale il distacco tra le due squadre è ampio, ma non tanto da compromettere i 20 punti di margine con cui Brescia aveva chiuso la gara d’andata. E forse è questa l’unica nota positiva della serata.

Nonostante il problema al piede, Luca Vitali parte in quintetto e questa per Brescia è già una buona notizia. La Leonessa però ci mette un po’ a ingranare in attacco, anche se con la difesa riesce a tenere gli avversari a portata. Dopo 5′ la Germani mette il naso avanti nel punteggio (8-9) ma resta decisamente imprecisa nella metà campo avversaria. E quando Cantù aggiusta la mira e inizia a fare canestro crea subito un divario importante, arrivando alla fine del primo periodo con 8 punti di vantaggio sul 21-13. Brescia continua a litigare con i ferri del PalaDesio anche all’inizio del secondo quarto e la Red October al 14′ scappa sul +16, costringendo Diana al secondo time out della gara. La Germani prova a serrare le fila ma continua a far fatica, sbagliando anche canestri all’apparenza semplici. Le giocate di Moore (9 punti) e Landry (8) non bastano e la Leonessa chiude un primo tempo tra mille difficoltà (10/34 al tiro) e con 15 punti da rimontare sul 40-25.

In avvio di ripresa Brescia prova ad alzare i ritmi ma si scontra ancora una volta con percentuali al tiro del tutto deficitarie e Cantù ne approfitta, raggiungendo con Calathes (terza tripla a segno) il nuovo massimo vantaggio sul +17 (48-31 al 25′). La fiammata che servirebbe a ridare vita alle speranze bresciane tarda ad arrivare ma nonostante questo negli ultimi minuti del periodo la Germani riduce un po’ il gap con gli avversari e una magia di Bushati a fil di sirena le permette di chiudere il quarto sotto di 12 punti sul 55-43. La Leonessa prova il tutto per tutto all’inizio degli ultimi 10′ ma quando trova il bandolo della matassa in attacco si perde in difesa, concedendo agli avversari la possibilità di mantenere un solido vantaggio, che le giocate di Landry (19 punti alla sirena finale) riescono solo a scalfire. La nona sconfitta stagionale matura quindi con il punteggio di 81-65, anche se dal risultato finale arriva l’unica consolazione della serata: Brescia, infatti, mantiene il doppio confronto favorevole nei confronti di Cantù in virtù del +20 dell’andata. Poca cosa, ma in una serata così difficile è uno dei modi per riuscire a vedere il bicchiere mezzo pieno.

Le parole di coach Diana: “Abbiamo avuto un approccio sbagliato alla partita, disputando un primo tempo al di sotto delle aspettative. Abbiamo avuto poca attenzione e commesso errori banali, concedendo tanto a Cantù sia in attacco che a rimbalzo. Nel terzo quarto siamo andati meglio, specialmente a livello di attenzione difensiva e di durezza, ma c’è mancata la continuità per riaprire la partita. La nostra è una squadra che deve giocare con grande energia e prendere fiducia dalla difesa, farlo per un quarto solo non è sufficiente per riuscire a vincere in trasferta”.

RED OCTOBER CANTÙ-GERMANI BASKET BRESCIA 81-65 (21-13, 40-25, 55-43)
Red October Cantù: Acker 12 (3/6, 2/5), Chinellato ne, Cournooh 14 (4/4, 1/3), Baparapè ne, Parrillo, Pilepic 13 (3/4, 2/3), Calathes 13 (2/6, 3/7), Callahan ne, Darden 3 (0/2, 1/4), Dowdell 12 (5/11, 0/2), Quaglia ne, Johnson 14 (5/9, 1/3). All: Bolshakov
Germani Basket Brescia: Moore 15 (3/8, 1/1), Berggren 8 (4/6), L. Vitali 2 (1/3, 0/5), Landry 19 (5/8, 2/3), Nyonse ne, Bolis ne, Burns 7 (3/7, 0/3), M. Vitali 4 (2/6, 0/5), Moss 6 (3/6, 0/2), Bushati 4 (2/3, 0/2). All: Diana
Arbitri: Martolini, Aronne e Boninsegna
Note: Tiri da 2: Cantù 22/42 (52%), Brescia 23/47 (49%) – Tiri da 3: Cantù 10/27 (37%), Brescia 3/21 (14%) – Tiri liberi: Cantù 7/8 (88%), Brescia 10/13 (77%) – Rimbalzi: Cantù 41 (31 RD, 10 RO), Brescia 37 (26 RD, 11 RO).