BreBeMi, +25% di utenti nel 2016. Entro l’anno il collegamento con l’A4

0

Oggi la società BreBeMi Spa, a capo dell’omonima autostrada A35 che collega Brescia, Bergamo e Milano, ha presentato i dati sul traffico relativi al 2016 e annunciato alcune novità. E’ stata anche l’occasione di consegnare tre nuove auto alla Polizia di Stato per pattugliare l’autostrada e nell’ambito della convenzione con il dipartimento di Pubblica sicurezza del ministero dell’Interno. Si conferma l’avvio dei lavori di interconnessione tra l’A35 e l’A4, con l’ampliamento a due corsie per senso di marcia dei 6 km di raccordo che collegano BreBeMi alla tangenziale sud di Brescia e la realizzazione di un casello in corrispondenza delle nuove rampe di innesto con l’autostrada A4.

Opere che verranno completate entro il 2017. “Questa interconnessione si è resa necessaria per collegare finalmente la Brebemi alla rete autostradale nazionale sul versante est e sopperire alla mancata realizzazione, da parte di altri soggetti, di importanti collegamenti infrastrutturali previsti dal progetto originario, la cui assenza oggi penalizza fortemente la possibilità di utilizzo dell’A35” si legge in una nota diffusa dalla società. E’ stato anche ufficializzato in questi giorni da BreBeMi e Tangenziale Esterna l’incremento dello sconto dal 15 al 20% sui pedaggi per gli automobilisti, gli autotrasportatori e i motociclisti dotati di Telepass che percorrono il sistema dall’A35 e dall’A58-Teem a partire dall’1 febbraio.

“Iniziamo questo importante anno per BreBeMi con uno sguardo positivo ai dati di traffico espressi dal 2016 – commenta il presidente Francesco Bettoni.- I numeri sono in costante crescita, registrando un incremento del 25,3% rispetto ai volumi di traffico del 2015. In particolare, la crescita dei veicoli leggeri è stata del 22% e quella dei mezzi pesanti del 34%, comportando un aumento dei ricavi totali da pedaggio, nel 2016, del 28%”.

“La crescita dei volumi è indice di apprezzamento da parte dell’utenza della qualità del servizio offerto in termini di tecnologia, sicurezza e tempi di percorrenza garantiti dal sistema A35-A58 – aggiunge l’amministratore delegato Claudio Vezzosi.- Grazie al collegamento diretto con l’A4, in corso di realizzazione, e al completamento delle due aree di servizio, a fine 2017 la società potrà pertanto offrire all’utenza una nuova alternativa di percorso e, più in generale, una migliore fruibilità dell’intero sistema autostradale lombardo”.