Bassa, due truffe online su attrezzi e consolle. Tre denunciati

0

I carabinieri della compagnia di Verolanuova nei giorni scorsi hanno chiuso due indagini che hanno portato alla denuncia di tre persone per truffe su internet. Nella prima circostanza sono stati impegnati i militari di Pontevico che hanno scoperto il raggiro web messo in scena da un 47enne di Brescia. Su un sito dedicato aveva caricato una serie di inserzioni, ponendo in vendita alcuni attrezzi agricoli a prezzi stracciati.

Nel momento in cui un cliente residente nel paese della bassa bresciana ha notato l’offerta, ha subito contattato il presunto venditore. Conclusa la trattativa, prima ha inviato un acconto e poi, su esplicita richiesta, ha mandato altri 350 euro. Ma i prodotti scelti non sono mai arrivati e il venditore si è reso irreperibile. Così è partita la segnalazione alle forze dell’ordine che hanno rintracciato l’indirizzo indicato dal truffatore. Sul posto si trovava un’officina estranea ai fatti.

Dopo l’approfondimento di indagini, i carabinieri sono arrivati al 47enne, denunciato alla procura di Brescia. Un caso simile ha visto come vittima anche una ragazza di Orzinuovi che navigava sul web cercando una consolle per video giochi. Quindi si è imbattuta nel prodotto che desiderava e ha contattato i due venditori. Ha inviato il denaro per l’acquisto, ma poi si è vista sentire che, per un falso problema tecnico, la somma non sarebbe arrivata a destinazione.

I due truffatori, ricevuto il doppio compenso, si sono poi dileguati. Nel momento in cui la ragazza ha scoperto di essere stata truffata, ha segnalato il caso ai carabinieri di Borgo San Giacomo. I militari li hanno poi trovati. Erano un 25enne e un 22enne, già conosciuti dalle forze dell’ordine per atti del genere in passato. Per loro è scattata una denuncia per truffa in concorso.