Tiro a volo Lonato, al campionato regionale invernale ottimi risultati per il Concaverde

0

Si è disputata, al Trap Concaverde, la prima prova del campionato regionale invernale di fossa olimpica. Sono stati oltre 250 i tiratori di tutte le categorie che hanno onorato il classico appuntamento d’inizio anno dalle pedane lonatesi, approfittando di una giornata dal cielo limpido e dal clima mite. Grandi numeri per un campionato che, articolato in 8 prove di qualificazione sulla distanza dei 50 piattelli ciascuna a cui seguirà la finalissima da 75 lanci, si preannuncia esaltante e ricco di emozioni.

Il migliore è stato il “prima categoria” Nicola Minini, che ha centrato 48 dei 50 piattelli a scorrere in programma. L’alfiere gussaghese del Poggio dei Castagni ha chiuso le due serie rispettivamente con 23 e 25 centri. Nella categoria regina degli “eccellenza”, il primato provvisorio è andato a Giacomo Buffoli (45/50), mentre Giorgio Giovanardi (46/50) e Italo Rubinelli (46/50) hanno chiuso davanti a tutti nella seconda e terza categoria.

Da segnalare anche le ottime prove del patron delle furie rosse monteclarensi Giorgio Pezzaioli (46/50) tra i veterani, di Piergiorgio Carrara (44/50) tra i master, della speranza azzurra di double trap Lorenzo Ferrari (45/50) tra gli juniores e di Giovanna Pasello (42/50) tra le Ladies. A livello societario, le due corazzate del Poggio dei Castagni e del Tav Pezzaioli hanno chiuso con un ex equo (272/300) precedendo di 8 lunghezze i beniamini di casa del Tav Concaverde (264/300).

Il cammino che porterà alla finale del 26 febbraio, che si terrà nuovamente a Lonato, è ancora lungo, ma l’inizio fiammante di molti dei pretendenti al titolo lascia intravedere quanto la sfida sarà serrata.