Sarezzo, torna il premio d’arte per i Patroni. Scultura con la pittura

0

In vista delle feste dei Patroni, anche quest’anno l’amministrazione di Sarezzo propone il premio d’arte “Comune di Sarezzo”. Per questa edizione, oltre alla pittura, viene aperto anche alla scultura. E’ a tema libero e aperto a tutti gli artisti italiani e stranieri di qualsiasi tendenza espressiva. Saranno ammesse tutte le tecniche di esecuzione e i materiali e si potrà partecipare con un’unica opera.

Ecco l’elenco completo dei premi: per la pittura, 1.500 euro al primo classificato e 1.000 al secondo. Per la scultura, 1.500 euro al primo e 1.000 al secondo. Poi 1.000 euro al vincitore della categoria Under 30 per il “Decimo premio Fondazione Dolci a giovane artista bresciano” (nato o operante nel territorio bresciano). Infine, ai primi due classificati di pittura e scultura sarà permesso di allestire una mostra collettiva a palazzo Avogadro nel 2017. Infine, un premio della giuria popolare di 500 euro per il miglior artista votato dai visitatori della mostra.

Per partecipare al premio, le opere devono essere consegnate a palazzo Avogadro, in via Gremone, giovedì 26 gennaio dalle 9 alle 12,30 e dalle ore 16 alle 18,30, venerdì 27 gennaio dalle 9 alle 12,30 e dalle 16 alle 18,30 e sabato 28 gennaio dalle 9 alle 12,30. La quota di iscrizione è di 25 euro, mentre gli under 30 potranno spenderne 15.

Le opere ammesse al concorso saranno selezionate ed esposte da sabato 25 a lunedì 27 febbraio a palazzo Avogadro. La premiazione del concorso si terrà lunedì 27. Per ragioni di spazio, verranno esposte sessanta opere per la sezione pittura e venti opere per la scultura, selezionate tra quelle presentate. Per informazioni si può contattare l’ufficio Servizi culturali del comune allo 030.8936248 e leggere il regolamento sul sito internet.