Basket, Brescia a Venezia con fiducia: “Vogliamo giocarla a viso aperto”

0

“Andiamo a Venezia a giocarcela a viso aperto”. Queste le parole di Andrea Diana per presentare lo spirito con cui la Leonessa Brescia affronterà la trasferta contro l’Umana Reyer Venezia, in programma al Palasport Taliercio di Mestre domenica prossima alle ore 18.15.

La conferenza stampa di presentazione del match della 12/ma giornata di campionato si è svolta presso la sede di A2A Energia, un’azienda che nella stagione 2016-2017 ricopre il ruolo di Top Sponsor della Leonessa, alla presenza del coach Andrea Diana, dei giocatori Marcus Landry e Franko Bushati e di Paolo Bellotti, responsabile marketing e vendite di A2A Energia.

Ci aspetta una partita dura, Venezia è uno dei top team del campionato che gioca in un bel palazzetto caldo – il pensiero di Andrea Diana, coach della Leonessa -. Noi vogliamo andare lì per fare la nostra partita, per continuare il nostro momento positivo, certificato da 4 vittorie nelle ultime cinque gare. Abbiamo alzato la qualità del nostro rendimento, vogliamo giocarcela a viso aperto con una grande squadra che ha un sistema di gioco rodato da anni, con una difesa collaudata che le dà tante situazioni di vantaggio durante la partite e un roster lungo che le permette di non abbassare mai l’intensità del gioco”.

Prima della sconfitta in Champions League Venezia veniva da 10 vittorie consecutive tra campionato e coppa e in Turchia probabilmente ha pagato gli sforzi fatti nel match di domenica scorsa contro Milano – prosegue il coach della Germani -. Vogliamo giocarci tutte le nostre carte per metterli in difficoltà. La sfida con il livornese De Raffaele? Avverto sempre qualcosa di particolare, perché in noi c’è un senso di attaccamento alla nostra scuola, che in questi anni sta producendo tanti allenatori. Giocarci contro è sicuramente è un piacere, nutro tanta stima verso di lui e le sue squadre hanno un sistema di gioco che mi piace molto”.

Affrontiamo una squadra molto forte e ci siamo preparati al meglio – il pensiero di Marcus Landry, ala della Leonessa -. Siamo consapevoli del lavoro che dobbiamo fare, sarà nostro compito andare a Venezia, eseguire il nostro piano partita e provare a vincere. Continuiamo a perseguire i nostri obiettivi, che ovviamente cambiano nel corso della stagione. La cosa importante comunque resta quella di lavorare nel modo giusto. Non abbiamo paura di giocare in trasferta, anche lontano da casa abbiamo raggiunto risultati importanti. Il nostro coach ci dice sempre di tenere alta la concentrazione, sappiamo di doverlo fare tanto più di fronte a squadre molto forti come Venezia”.

“Il ruolo di Top scorer del campionato? È un traguardo che sono riuscito a raggiungere grazie al lavoro dei miei compagni di squadra e alla preparazione che ci danno i nostri coach – prosegue lo statunitense -. Non vado in campo per segnare 20 punti, se accade sono contento ma l’unica cosa che conta per me è vincere le partite. Sono concentrato solo sul lavoro da fare: competere con i nostri avversari e vincere le gare“.

“Non c’è un segreto per i risultati che abbiamo raggiunto nell’ultimo mese – termina il giocatore di Milwaukee -. Abbiamo continuato a combattere come facevamo all’inizio di stagione, la squadra è cresciuta, noi giocatori ci siamo conosciuti meglio e il nostro allenatore ha continuato a prepararci bene. Il nostro progetto si sta sviluppando, dobbiamo affrontare una partita alla volta e puntare a essere tra le migliori 8 alla fine del campionato. Il mio feeling con Brescia? La cosa più importante per me è la mia famiglia, che in questa città si trova molto bene. Non avrei alcun problema a rimanere qui, dove ho un ottimo rapporto con i compagni di squadra, i coach e i tifosi. Voglio finire la stagione nel modo più positivo possibile, poi alla fine del campionato vedremo che cosa accadrà”.

Venezia è una squadra di alto livello ma noi possiamo andare lì a giocarcela, magari cercando di farli ragionare in campo – spiega Franko Bushati, guardia della Germani -. Le nostre difese adattate potrebbero essere un’arma per noi, dobbiamo fare una partita senza avere troppi bassi perché loro, avendo la possibilità di ruotare molti giocatori, mantengono sempre una pressione costante. La mia partita con Cremona? Spesso si fa più caso quando uno fa canestro, ma anche le gare con Cantù o a Caserta per me erano state positive e forse mi ero piaciuto più in quelle circostanze rispetto a ciò che ho fatto domenica scorsa”.

“A2A è da sempre attenta e partecipe alle tante iniziative nel territorio bresciano ed è un piacere aver stretto una partnership con il Basket Brescia Leonessa – spiega Paolo Bellotti, responsabile marketing e vendite di A2A Energia -. Dare tanta attenzione al nostro territorio, comprese le sue realtà sportive, è nel DNA della nostra azienda. Allo stesso modo ci tengo a presentare le iniziative in campo sociale, citandone due in particolare: il Banco dell’Energia, che è una Onlus nata in collaborazione con la Fondazione Cariplo per raccogliere fondi da destinare alle famiglie che sono in stato di povertà emergente, e FedeltÀ2A, un’iniziativa destinata a far ottenere grandi vantaggi ai nostri clienti”.