Basket, Brescia ospita Cremona per un derby da vivere tutto d’un fiato

0

Occasione ghiotta per la Germani Basket Brescia, che nell’ennesimo derby lombardo della stagione ospita la Vanoli Cremona fanalino di coda con l’obiettivo di tornare al successo dopo lo stop di Caserta e di mettere un buon margine tra sé e la parte più bassa della classifica. Attenzione però al quintetto di Cesare Pancotto, che ha il talento e l’esperienza per invertire una tendenza estremamente negativa: come tutte le squadre con l’acqua alla gola, Cremona arriverà al PalaGeorge affamata di punti e, quindi, pronta a tutto per tornare a casa con i due punti in palio. Per questo alla Germani servirà una serata al top, come quella vissuta due settimane fa contro Reggio Emilia, unica via per mettere le mani sulla quinta preziosissima vittoria stagionale.

Dopo aver vissuto la migliore stagione di sempre, culminata con il quarto posto al termine della regular season e la prima storica qualificazione ai playoff scudetto, la Vanoli è ripartita da zero, costruendo un roster destinato a lottare per la salvezza. Due soli successi nelle prime dieci giornate di campionato relegano la squadra di Cesare Pancotto (970 partite allenate tra Serie A e A2) all’ultimo posto della graduatoria, con la necessità di fare punti a tutti i costi e una pressione che, se gestita nel modo sbagliato, può togliere energie preziose sul cammino verso l’agognata permanenza in Serie A.

I tempi di Luca Vitali, Cusin e Washington sono lontani: del roster della scorsa stagione, infatti, sono rimasti solo 4 giocatori, uno solo del quintetto titolare, Elston Turner, guardia capace di accendersi in ogni momento. La Vanoli si aspetta molto da Fabio Mian, insignito dei gradi di capitano, ma anche da Raphael Gaspardo e Paul Biligha, divenuto titolare al posto di Marco Cusin.

La punta di diamante della squadra è Tu Holloway, autore del canestro decisivo in quel di Sassari, che sta viaggiando con cifre di tutto rispetto: 17.5 punti e 4.3 assist di media a partita, con il 41% da tre e il 91% ai liberi. Le altre frecce all’arco di Pancotto sono TaShawn Thomas, ala di grande atletismo, Jakub Wojciechowski, in Italia ormai da quasi 10 anni, e Andrea Amato, in cerca di un posto al sole dopo essere uscito da Milano, club nel quale non è riuscito a trovare spazio. I risultati negativi maturati nelle prime giornate hanno spinto la dirigenza cremonese a tornare sul mercato, dal quale sono arrivati Paul Harris, ala statunitense con trascorsi in Francia e Turchia, e Matt Carlino, chiamato a dare supporto al reparto esterni.


LE PAROLE DI ANDREA DIANA – “Cremona è una squadra che può contare su 10 giocatori, tutti in grado di giocare minuti importanti durante la partita. Gli arrivi di Harris e Carlino hanno dato un nuovo assetto al sistema di gioco della squadra, che arriva a Brescia dopo le due sconfitte casalinghe in volata con Milano e Pesaro e la vittoria in trasferta a Sassari, ottenuta sempre al fotofinish. Cremona ha solo 4 punti in classifica, ma è una squadra viva che vuole risalire la classifica. Holloway è il loro leader tecnico, un grande realizzatore sempre più protagonista partita dopo partita, ma bisognerà fare grande attenzione a Turner e Thomas. Dalla panchina poi arriva l’energia di Gaspardo e Mian, bravi a cambiare l’inerzia delle partite in molte circostanze. Dalla mia squadra mi aspetto una grande prestazione, che confermi il buon trend intrapreso dopo Capo D’Orlando e faccia proseguire la nostra crescita, specialmente a livello difensivo su collaborazioni e responsabilità individuale. La produttività della nostra difesa sarà la chiave di questo match, che vogliamo vincere per fare un ulteriore passo in avanti in classifica”.

Quello tra Basket Brescia Leonessa e Vanoli Cremona è il primo incrocio assoluto in Serie A. Anche i due allenatori, Andrea Diana e Cesare Pancotto, si sfidano in campo per la prima volta.

Al PalaGeorge gli ex di giornata sono tre, due nelle fila della Germani Brescia e uno nel roster cremonese. Luca Vitali ha trascorso tre annate con la maglia della Vanoli, la prima nella stagione 2012-2013 (13.3 punti e 4.3 assist di media a gara), poi dal 2014 al 2016, con 41 presenze complessive. Tra il 2002 e il 2007 Marco Passera è stato un giocatore della Triboldi Soresina, precedente donominazione della Vanoli Cremona, con la quale ha guadagnato una promozione dalla A dilettanti alla Lega Due. Nel 2010, infine, Jakub Wojciechowski ha vestito la maglia della Leonessa Brescia in A dilettanti, chiudendo la stagione con 10 partite all’attivo, 11 punti e 5.5 rimbalzi di media a partita.

Germani Basket Brescia-Vanoli Cremona si gioca domenica 11 dicembre alle ore 18.15 al PalaGeorge di Montichiari (Via Giovanni Falcone, 24). La biglietteria dell’impianto aprirà alle ore 16.30, l’apertura dei cancelli è prevista per le ore 17. La radiocronaca integrale del match sarà sulle frequenze di Radio Bresciasette (94.800 e 95.100 FM nella zona di Brescia) e in streaming sul sito www.radiobresciasette.it. La replica integrale della partita verrà trasmessa martedì alle ore 21.10 su Teletutto 2 (ch. 12 del digitale terrestre) e mercoledì alle ore 23.30 su Teletutto (ch. 12).