Breno, al teatro delle Ali la Bumeràng in scena con la Bergamo salvata

0

Sabato 10 dicembre alle 20.30 torna ad alzarsi il sipario su Le Culture della Valle, il nuovo percorso del Teatro delle Ali di Breno per riconoscere la giusta importanza della cultura popolare, una sezione che rivela la necessità delle comunità di riappropriarsi delle proprie radici.

In scena la Compagnia Bumeràng con lo spettacolo Monsignor Vittorio Bonomelli e Bergamo salvata – La memoria corta, che racconta una pagina poco nota della storia bergamasca della Seconda Guerra Mondiale narrando le vicende di Monsignor Vittorio Bonomelli, cappellano militare bresciano – originario della Valle Camonica – che fu protagonista di rischiose missioni militari e grazie al quale Bergamo, i suoi abitanti, i suoi monumenti storici e artistici e centinaia di migliaia di fedeli che la stavano raggiungendo per un pellegrinaggio, furono risparmiati dai bombardamenti alleati, sullo sfondo di una storia che mescola e accomuna servizi segreti, capi di stato, un’apparizione miracolosa e l’eroismo di umili personaggi mossi solo dalla legge del Vangelo.

Oggi la Compagnia Bumeràng intende riproporre, in una rappresentazione teatrale aggiornata, quelle vicende che continuano in larga parte ad essere ignorate. Eppure il mondo ha bisogno di conoscere la storia di questi giusti, l’eroismo e l’umiltà dei protagonisti di questa vicenda, i Don Bonomelli, i Capitani Cooper, le Adelaide Roncalli, i Colonnelli Petrov: tanti silenziosi ed umili eroi – molti ancora sconosciuti – che con i loro gesti “minimi” hanno fatto inceppare il tritacarne della storia.

Regia Ludmila Bortkevic, di Maurizio Gubinelli e con Arnold Attard, Ludmila Bortkevic, Giorgio Colleoni, Maurizio Gubinelli, Marco Panini. Ingresso libero.