Valtellina, giornata mondiale Montagna, eventi dal 5 all’11 dicembre

0

Per celebrare il patrimonio culturale alpino, nell’ambito della giornata internazionale della Montagna dell’11 dicembre, la Convenzione delle Alpi organizza il festival “Leggere le Montagne”, dal 5 all’11, invitando clienti, scuole, biblioteche, cittadini ed enti pubblici. E’ un modo per connettere persone fisicamente distanti. Nell’ultima edizione, gli amanti dei libri e autori, appassionati di montagna e artisti da tutte le Alpi (e oltre) si sono confrontati sul significato, sull’impatto e sugli obiettivi della letteratura di montagna.

Ersaf (Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e Foreste) ha rilanciato la proposta e curato l’organizzazione per il programma “Storie di montagna in Valtellina”. Gli eventi, tutti a ingresso libero, si svolgeranno a Chiuro, Morbegno, Ponte in Valtellina e Bormio, in provincia di Sondrio. Il polo principale è il palazzo Andres Flematti di Chiuro, di proprietà dell’Ersaf e gestito dal comune. Ma gli eventi si svolgono in numerose location distribuite sul territorio. L’iniziativa è anche l’occasione per promuovere la campagna di raccolta firme della Carta Europea 2016 (leggi) per i prodotti agroalimentari di qualità di montagna, voluta da Euromontana e sostenuta da Ersaf.

La Carta è stata redatta per spingere l’Unione Europea a fare di più per la protezione e la promozione di prodotti di montagna di alta qualità e coinvolgere diversi soggetti – dal produttore al consumatore – su azioni concrete di promozione e valorizzazione dei prodotti di montagna e creando un ambiente favorevole alla produzione di qualità, riconoscendone il valore e la centralità per le popolazioni e i territori montani.

“Crediamo che leggere la montagna sui testi di chi l’ha vissuta e ne ha parlato e scritto, aiuti a leggere la montagna come è oggi nelle sue sfaccettature, nelle sue opportunità e nelle sue forti criticità – commenta la presidente di Ersaf Elisabetta Parravicini.- Per questo, abbiamo raccolto in pochi giorni con entusiasmo la proposta della Convenzione delle Alpi e rilanciata sul territorio, raccogliendo un’appassionata collaborazione che è il frutto atteso del partenariato con cui Ersaf caratterizza il suo operato. E che in Valtellina ha tradizione salda e duratura. Siamo qui per la prima volta anche come Parco dello Stelvio, che abbiamo l’onore e l’onere di gestire.

“Esprimo il vivo compiacimento per vedere concentrati gli eventi più significativi di una manifestazione tanto importante nel palazzo Andres Flematti di Chiuro – aggiunge il sindaco Tiziano Maffezzini – un edificio che in questa occasione rappresenterà le peculiarità della montagna valtellinese e il più ampio concetto della ‘montanità’ lombarda, in collegamento con l’intero arco alpino di cui si celebra la giornata internazionale. Un centro questo che fa rivivere e rende attuale un patrimonio di storia, cultura, tradizione e tipicità che è presente nelle alpi. Parlare oggi di montagna significa ancora una volta portare all’attenzione una specificità che affascina, attrae e regala emozioni uniche”.

L’inaugurazione del festival sarà lunedì 5 dicembre alle 18 al palazzo di Chiuro e con ingresso libero. Saranno presenti il sottosegretario alle Politiche per la Montagna della Regione Ugo Parolo, la presidente di Ersaf Elisabetta Parravicini e il sindaco Tiziano Maffezzini. Ci sarà un assaggio di vini premiati con la medaglia d’oro al “Mondial des vins Extremes” e alcune letture sulla viticoltura di montagna. Per tutte le informazioni sulla rassegna si può visitare il sito internet.

“STORIE DI MONTAGNA IN VALTELLINA” (PROGRAMMA)