Brescia, tre fermati. Uno di loro: “Non ho lavoro, devo spacciare”

0

Vanno avanti i controlli della polizia nella zona della stazione di Brescia. Gli agenti hanno notato un maghrebino che stava entrando di corsa in un negozio. Nel momento in cui i militari, insospettiti, lo hanno perquisito, addosso gli hanno trovato un coltello a serramanico. In più, hanno scoperto che era clandestino.

In un’altra occasione, in via Fratelli Ugoni, è stato fermato un 26enne rumeno, con precedenti per ricettazione, che portava una borsa con diciassette confezioni di profumi di marca e alcuni tester. L’uomo è stato denunciato per contraffazione di marchi di prodotti industriali, introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione.

In via Solferino, invece, la Volante del Carmine ha bloccato uno spacciatore tunisino con nove stecche di Hashish per un peso di circa 16 grammi. Si è giustificato dicendo di essere disoccupato e di avere come unico mezzo di sostentamento il ricavato dell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti. Arrestato in flagrante, per lui è stato disposto il divieto di dimora a Brescia per otto mesi e l’espulsione dall’Italia.