Treni, venerdì giornata di sciopero nazionale per Fs e Trenord. Le info

0

Dalle ore 00 alle 24 di domani, venerdì 25 novembre, è stato indetto uno sciopero nazionale del personale del Gruppo FS Italiane. Le Frecce circoleranno regolarmente. Lo scrive il gruppo Fs in una nota, annunciando che per i treni a lunga percorrenza è stato predisposto uno speciale programma di circolazione, che comprende e integra i servizi essenziali previsti in caso di sciopero. Per i treni regionali saranno garantiti i servizi essenziali previsti in caso di sciopero nei giorni feriali dalle 6 alle 9 e dalle ore 18 alle 21. Si prevede, inoltre, l’effettuazione di ulteriori servizi, con attenzione alle relazioni a maggiore traffico viaggiatori.

L’agitazione sindacale potrà comportare ulteriori modifiche al servizio anche prima dell’inizio e dopo la sua conclusione. Tutte le informazioni sulla circolazione e i mezzi garantiti si trovano sul sito internet. La stessa agitazione riguarderà anche la Lombardia. Come scrive Trenord, i sindacati CUB Trasporti, SGB Sindacato Generale di Base, l’USB Lavoro Privato Trasporti e il CAT Coordinamento Autorganizzato Trasporti hanno proclamato uno sciopero. Potrà aderire il personale appartenente al Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane e Trenord, pertanto i treni regionali, suburbani e la lunga percorrenza di Trenord potranno subire ritardi, variazioni e/o cancellazioni.

Sono previste fasce orarie di garanzia, dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21 durante le quali viaggeranno i treni inseriti nella lista dei servizi minimi garantiti la cui partenza è prevista dopo le 6 e l’arrivo a destinazione finale entro le 9 e i treni inseriti nella lista dei servizi minimi garantiti la cui partenza è prevista dopo le 18. Qui la lista dei convogli minimi garantiti.

Coinvolti anche i collegamenti aeroportuali “Milano Cadorna/Milano Centrale – Malpensa Aeroporto” e “Malpensa Aeroporto – Bellinzona” per i quali, in caso di non effettuazione del treno, sono previste corse autobus sostitutive per le sole tratte “Milano Cadorna – Malpensa Aeroporto” (senza fermate intermedie) e “Malpensa Aeroporto – Bellinzona” (senza fermate). Saranno possibili ripercussioni anche dopo la conclusione dello sciopero. La compagnia regionale invita a prestare attenzione alle informazioni sui monitor nelle stazioni e sull’app di Trenord.