Roccafranca, alla scuola “Magli” con Confartigianato si parla di lavoro

0

Giovedì 24 novembre alle 20,30, nell’auditorium della scuola media “S. Magli” a Roccafranca, nella bassa bresciana, si terrà l’incontro pubblico “Il lavoro che verrà. Le famiglie di fronte alla scelta per i figli”. Sarà incentrato sul futuro occupazionale dei giovani e rivolto non solo a chi è in procinto di scegliere il cammino scolastico e professionale, ma anche ai genitori che possono supportare e consigliare la scelta per i propri figli.

Dopo l’introduzione della dirigente scolastica Letizia Elena Sibilia, interverrà Eugenio Massetti, presidente della Confartigianato di Brescia e Lombardia. Il progetto nasce dalla collaborazione tra l’istituto comprensivo di Rudiano, il comune di Roccafranca e l’associazione artigiana. Quali saranno le professioni del futuro? Come è cambiato il mondo dell’artigianato e quali prospettive di lavoro per i ragazzi che intendono intraprendere oggi un percorso professionale? Di certo il commercio e il turismo, la comunicazione a l’alta tecnologia.

Le aziende punteranno sempre di più su chi avrà saperi di alto livello e competenze di stampo hi-tech. “Incontri di questo tipo servono innanzitutto per offrire una panoramica sulle possibilità concrete per seguire un percorso formativo e professionale che porti ad avere e trovare una professione con sbocchi futuri. Oggi – precisa Massetti – possiamo colmare la distanza che finora ha separato il mondo della scuola e quello delle imprese. I risultati di questo gap purtroppo si vedono nelle incerte prospettive occupazionali dei giovani e nelle difficoltà delle imprese a reperire manodopera qualificata. L’alternanza scuola-lavoro è la strada giusta e novità per far incontrare il sapere e il saper fare”.

Con la consapevolezza che, “in un laboratorio d’artigiano uno studente impara più cose che in una grande azienda e riceve più attenzione. Non è nostalgia: oggi, assai più che nel ‘900, sapere e saper fare convergono. Il futuro del lavoro è anche nelle mani” conclude il presidente di Confartigianato.