Infrastrutture, 80 mln da Pirellone per Brescia. Tra Caffaro e Gardesana

0

“Sono previsti investimenti per quasi 80 milioni di euro sul bresciano, a dimostrazione della grande attenzione che la Regione Lombardia conferma attraverso questo provvedimento per migliorare i collegamenti e la dotazione infrastrutturale della provincia”. Lo dice l’assessore lombardo allo Sviluppo Economico Mauro Parolini annunciando il via libera della giunta all’aggiornamento di quest’anno per gli interventi prioritari sulla rete viaria di interesse regionale.

“Assicura un impegno molto significativo e concreto sulle priorità infrastrutturali bresciane – ha continuato Parolini – quale elemento determinante per aumentare competitività del sistema produttivo, attrattività turistica e, soprattutto, qualità negli spostamenti e la sicurezza stradale. Allo stesso modo viene garantito uno stanziamento alla Provincia di oltre 4 milioni di euro per opere necessarie alla manutenzione e messa in sicurezza e pertinenze, che rappresenta oltre il 25% del totale delle risorse che saranno erogate sull’intero territorio regionale.

Tra le principali attività ci sono gli interventi sull’ex Statale 237 per la progettazione del primo e secondo lotto, la realizzazione del primo lotto Vestone Nord-Idro per 55 milioni di euro e la messa in sicurezza di strade e incroci per oltre 4,1 milioni. Un investimento, quest’ultimo, anche alla luce dei dati incoraggianti che riguardano gli incidenti nella nostra provincia e della necessità di monitorare ponti e cavalcavia che conferma l’attenzione della giunta regionale per il territorio bresciano.

A questi fondi – ha concluso l’assessore – si aggiungeranno i 70 milioni per le nuove gallerie della Gardesana a Gargnano e Tignale, che saranno inseriti nel Fondo di coesione territoriale, altro intervento molto atteso e strategico per il turismo e la viabilità”.