Vela, Circolo Gargnano, bilancio di fine stagione. Sognando “Olympia”

0

Il Circolo Vela Gargnano fa il bilancio della sua stagione. L’appuntamento è per il consueto meeting con i soci in programma sabato prossimo nella sede al porto della Marina di Bogliaco.

thumbnail_giacomo-cavalliLa farà partendo dai suoi Campioni Italiani, il giovane Giacomo Cavalli, tricolore con la classe olimpica dei 49Er in compagnia del madernese Luca Dubbini della Marina Militare; l’armatore e skipper Claudio Bazzoli di “Spirito Libero”, campione nazionale del monotipo Protagonist e primo assoluto nella classifica Orc del Trofeo Croce alla Centomiglia; Roberta de Munari nuovamente campione nazionale con i Dolphin in team con i desenzanesi di “Baraimbo”. Sul piano organizzativo c’è da registrare il grande interesse delle regate storiche (ma sempre attuali)  di Centomiglia, giunta alla 66° edizione, e Gorla, che ha festeggiato il mezzo Secolo, i percorsi unici, i tre trofei assoluti di Alessandro Bettoni, Giacomo Garioni e Beppe Croce.

La Centomiglia ha saputo offrire un grande spettacolo con tutte le flotte dai multiscafi ai piccoli One Design, alla pattuglia dell’Orc, le immagini della diretta Web e delle Tv regionali (Teletutto, TT2), i video che sui social hanno raggiunto numeri significativi. Senza dimenticare il lungo calendario tradizionale con la grande festa finale della 10° edizione della ChildrenWindCup (in collaborazione con Abe-Spedali Civili di Brescia), ai quali sono aggiunti il Mondiale Team Race 420 e l’Italiano Fd, promossi in collaborazione con Univela Sailing ed inseriti tra i Grandi Eventi Sportivi di Regione Lombardia.


Lab CVG, le idee portare dal vento, ha saputo proporre i test e l’elaborazione della nuova maglietta della salute 2.0 di Xeos
, provata in ambito velico in anteprima mondiale proprio alla Centomiglia e prima ancora con i ragazzi della squadra velica Rs Feva (in collaborazione con Canottieri Garda), i primi passi di “O3O”, il nuovo skiff in materiale eco compatibile del Cus Brescia, il silenzioso ma significativo percorso sulla disabilità mentale con la nuova barca di Hyak Onlus (in collaborazione con il Cps di Salò- Asst-Garda, Canottieri Garda e Cn Portese), l’adesione al circuito multisport “Sognando Olympia”. Le attività didattico agonistiche hanno visto i giovani di Gargnano vincere la fase regionale della Lombardia dei Giochi studenteschi, la scuola di vela estiva dell’Optimist (in collaborazione con il CV Toscolano-Maderno), la scuola di vela e gli eventi agonistici sulla flotta dei Dolphin-Aron.

Sul piano della promozione turistico-ricettiva il movimento velico del Circolo Vela Gargnano ha saputo proporre qualcosa come 25.000 presenze (buona parte di ospiti stranieri), il tutto grazie alla Pro Loco di Gargnano, al Consorzio Garda Lombardia, del quale il Circolo fa parte. La grande collaborazione tra Enti e Sodalizi sportivi dell’area sono stati la grande forza propulsiva, e lo sarà ancora, della grande attività del Club velico di Gargnano.