Erbusco, sicurezza, telecamere in paese. Due anni di “Grande Fratello”

0

Il comune di Erbusco, in Franciacorta, ha presentato i risultati dei primi due anni del “Progetto Sicurezza”. Dal 2015, infatti, ha adottato una serie di provvedimenti per potenziare i servizi di tutela del cittadino. Il progetto si compone di diversi interventi nell’ambito della videosorveglianza e della Polizia locale. L’anno scorso sono state installate una ventina di telecamere nel centro del capoluogo e la loro presenza si è rivelata utile per ridurre gli episodi di vandalismo ai monumenti pubblici e alle scuole.

Nel corso di quest’anno ne sono state installate altre sedici nei varchi d’accesso al paese e che, tra le altre cose, controllano tutti gli ingressi tramite la lettura delle targhe. Per l’inizio del prossimo anno, oltre all’ampliamento della scuola elementare di Zocco, è in programma l’installazione di un’altra decina di telecamere nel centro della frazione. Lo stesso potenziamento arriverà nella frazione di Villa in base alla disponibilità economica.

Dal punto di vista della sicurezza, dal 2015 è attiva la “Convenzione per l’implementazione della rete di telecamere” con la quale si concede a un privato o gruppo di privati, di installare una o più dispositivi (a proprie spese) sul territorio pubblico per monitorare il proprio quartiere o la propria via. Grazie a questa convenzione, sono già arrivate una decina di telecamere. La convenzione di Polizia locale è attiva con Palazzolo sull’Oglio dal 9 giugno 2015. Da allora molti sono stati gli obiettivi raggiunti – dicono dal comune – che hanno permesso di attenuare il senso di insicurezza presente nei cittadini.

Così il servizio è stato esteso fino alle 20 tutti i giorni, fino alle 24 il venerdì e sabato, oltre alla copertura delle domeniche e festivi. Grazie alla convenzione, gli accessi ai database, gli strumenti e i mezzi in dotazione ai rispettivi comandi sono stati condivisi, consentendo un’ottimizzazione delle risorse con riduzione delle spese di gestione. L’unità cinofila ha dato il suo contributo per la ricerca di sostanze stupefacenti, dando un alto effetto deterrente.

In merito ai finanziamenti regionali, quest’anno il comune ha ottenuto un punteggio alto con il quale ha incassato una somma per allestire sette varchi di controllo delle targhe con la segnalazione di veicoli rubati, non assicurati e non revisionati. Per l’anno prossimo la Regione ha dettato i criteri di modalità e assegnazione di ulteriori cofinanziamenti a favori dei Comuni per progetti in materia di sicurezza urbana, favorendo i comuni in forma associata. La convenzione sulla polizia locale ha una durata di dieci anni. Immagine di repertorio