Breno, “In tournée”, Federico Buffa racconta le Olimpiadi del 1936

0

Finalmente ci siamo: il Teatro delle Ali di Breno è pronto per alzare il sipario su In tournée, la sua grande stagione di prosa, che da qui alla primavera del 2017 ci condurrà in un viaggio pieno di emozioni ed artisti eccezionali. Il compito di inaugurare questo nuovo ciclo – per la verità già ampiamente premiato dal pubblico, dal momento che al botteghino rimangono ancora pochissimi posti disponibili – spetta al giornalista Federico Buffa, che martedì 8 novembre alle 20.30 porterà sul palco brenese la sua prima avventura teatrale, Le Olimpiadi del 1936.

Giornalista e telecronista sportivo – distintosi soprattutto come commentatore di pallacanestro – Federico Buffa viene prestato al piccolo schermo per il fortunato programma di Sky Federico Buffa racconta, nel corso del quale – secondo nientemeno che Aldo Grasso – ha dimostrato di “essere narratore straordinario, capace di fare vera cultura, cioè di stabilire collegamenti, creare connessioni, aprire digressioni”. Un dotatissimo storyteller che ora, quelle storie di sport e di uomini, ha deciso di portarle anche sui principali palchi italiani, grazie a un’intuizione di Emilio Russo e Caterina Spadaro, registi e autori de Le Olimpiadi del 1936.

Partendo dal racconto di una delle edizioni più controverse dei Giochi Olimpici, in questo spettacolo viene narrata una storia di sport e di guerra. A Berlino nel 1936 Hitler e Goebbles volevano trasformare le loro Olimpiadi nell’apoteosi della razza ariana. E invece quelle Olimpiadi costruirono i simboli più luminosi dell’uguaglianza. Dall’afroamericano Jesse Owens – che vinse quattro medaglie d’oro – a Cornelius Jonshon, da Dave Albritton a Sohn Kee-chung – costretto a vestire la divisa giapponese nonostante fosse coreano, le storie dello sport sono storie di uomini, scorrono insieme al tempo, ma a volte lo fermano, quasi a chiedere a tutti una riflessione, una sospensione.

Le Olimpiadi del 1936 è uno spettacolo che miscela differenti linguaggi teatrali per una narrazione civile emozionale che non trascura gli accenti tragicomici. In scena oltre a Federico Buffa, che interpreta la parte di Wolfgang Fürstner, comandante del villaggio olimpico, i musicisti Alessandro Nidi, Nadio Marenco e la giovane cantante Cecilia Gragnani, personaggi evocati dal protagonista nel desiderio di poter rivivere quei giorni e quei luoghi della lontana estate del 1936, i giorni delle Olimpiadi di Berlino.

Biglietti: platea 20 € – galleria 15 €

Ultimi biglietti disponibili!

di Federico Buffa, Emilio Russo, Paolo Frusca, Jvan Sica
con Federico Buffa
pianoforte: Alessandro Nidi
fisarmonica: Nadio Marenco
voce: Cecilia Gragnani
regia: Emilio Russo e Caterina Spadaro
direzione musicale: Alessandro Nidi
costumi: Pamela Aicardi
luci: Mario Loprevite
tecnico luci: Giuliano Bottacin
tecnico video: Giacomo Delfanti
fonica a cura di: Theatre Project
allestimento scenico: Cristiana Di Giampietro
foto: Laila Pozzo

ORARI BIGLIETTERIA: martedì, giovedì e venerdì dalle 17.00 alle 18.30