Brescia, povertà e risorse in rete. Caritas nel programma Sincro

0

L’Osservatorio delle Povertà e delle Risorse, attraverso il software Sincro, si propone di svolgere diverse attività. Può documentare le situazioni di povertà, disagio ed emarginazione nel territorio della diocesi, mappare le risorse disponibili, condividere le informazioni per migliorare la conoscenza della povertà accolta e progettare interventi efficaci.

Oltre alla Caritas di Brescia (centro di ascolto Porta Aperta, microcredito sociale, sostegno al lavoro, mensa Menni, rifugio ed Emergenza Freddo femminile), nella prospettiva della capillarità e per realizzare una rete allargata di punti di osservazione, il sistema è usato da altri enti. Sono ventisei centri di ascolto sul territorio, centro migranti e altre associazioni.

Nel 2015 è stata anche avviata una prima sperimentazione per mettere in rete le realtà cittadine attive sul fronte dell’emergenza freddo: oltre alla Caritas e centro migranti, il Comune di Brescia, le cooperative il Calabrone e la Rete con una condivisione dei dati e degli accessi.

REPORT SULLE POVERTA’ A BRESCIA