Libri, incontri importanti al “Lucca Comics” con Erikson e Sanderson

0

Quest’anno, all’interno dei numerosi e imperdibili appuntamenti del Lucca Comics & Games, gli appassionati di romanzi fantasy hanno potuto togliersi grandi soddisfazioni, soprattutto se fan della titanica saga “Il Libro Malazan dei Caduti” e di saghe come “Mistborn” e “Le Cronache della Folgoluce”.

Devo essere sincero, una delle motivazioni che più mi ha spinto ad andare a Lucca è stata la presenza di uno scrittore che ho amato, sto amando e amerò in futuro. Parlo di Steven Erikson, autore della saga Malazan, che è stato presente tutti i giorni per una sessione di firmacopie allo stand Armenia – la casa editrice che ha reso possibile la sua presenza al Lucca Comics & Games 2016.

14523092_1219724318084959_2479040710037652790_nVenerdì 28 ottobre, dopo un primo giro tra le mura della città, mi sono recato al Padiglione Carducci, dove era collocato lo Stand Armenia. Dopo aver salutato e parlato un po’ con i rappresentati della casa editrice, ho acquistato una copia del “Il Dio Storpio” – il decimo romanzo che chiude la saga, uscito il 27 ottobre 2016 nella versione in lingua italiana – e mi sono messo in fila per farmela autografare. Un bella coda si era già formata al momento del mio arrivo e con grande piacere di tutti i fan, Erikson si è presentato in anticipo rispetto all’orario stabilito per la sessione di firmacopie.

La prima cosa che mi ha colpito di Erikson è stata la sua compostezza, gentilezza e aplomb, anche nel momento delle fotografie con i fans, i quali hanno potuto farsi un bel regalo grazie al lavoro di Armenia, che ha portato in Italia un grandissimo scrittore, oserei dire unico. Finita la pubblicazione della saga, per il momento non sembrano esserci novità riguardo all’arrivo in Italia degli altri romanzi di Erikson – Blood Follows, 2002; The Healthy Dead, 2004; The Lees of Laughter’s End, 2007; Crack’d Pot Trail, 2009; The Wurms of Blearmouth, 2012 e Forge of Darkness, 2012 – ma la speranza, come ben si sa, è l’ultima a morire. (Ricordo, poi, che a breve pubblicherò la mia recensione su “La Casa delle Catene”, il quarto volume della saga “Il Libro Malazan dei Caduti”).

14601106_1219723954751662_8725462505091435572_nAltro appuntamento topico della rassegna è stato l’incontro con Brandon Sanderson, il prolifico scrittore ospite allo stand Fanucci. Anche qui, munito di uno dei suoi libri, mi sono messo in coda, aspettando il mio turno per l’autografo. Con piacere ho notato come l’autore fosse disponibilissimo a rispondere alle domande, sorridendo sempre e mostrano estrema gentilezza. Ho trovato, poi, divertente e molto interessante la conferenza che ha tenuto sabato mattina, al termine della quale si è prestato per una nuova sessione di firmacopie. In questa occasione, nelle parole di Sanderson ho potuto capire quanto ami il suo lavoro e quanto sia grato ai fans – invitandoli a tenere controllato il suo sito per tutte le novità e l’evoluzione dei romanzi – che lo spingono a scrivere incessantemente, passando da una saga all’altra con estrema facilità.

Anche questo è stato un regalo di Fanucci, che ha reso possibile la presenza di uno dei migliori autori fantasy del momento – per certi il migliore in assoluto – che ha tenuto conferenze e seminari. Nelle prossime settimane, sul nostro sito verranno pubblicate le recensioni dei tre libri che compongono la “Trilogia degli Eliminatori”, ovviamente di Brandon Sanderson, e in seguito ci occuperemo de “Le Cronache della Folgoluce. 

Inoltre, la presenza di Terry Brooks ha destato non poco entusiasmo tra il pubblico che si è riversato nelle sessioni di autografie. Infine, martedì mattina al Teatro del Giglio, si è tenuto il grande evento che ha visto riuniti cinque maestri del fantasy: Steven Erikson, Terry Brook, Brandon Sanderson, Philip Reeve e Joshua Khan, che hanno dato vita a un incontro molto frizzante dedicato soprattutto al tema della magia.

In definitiva, il Lucca Comics & Games 2016 è stato un’esperienza incredibile, un vero successo, come testimonia il record di biglietti venduti, ben 271.208 in cinque giorni per oltre 500 mila visitatori. Un’esperienza sicuramente da ripetere l’anno prossimo, quando la manifestazione fantasy avrà luogo dal 1 al 5 novembre 2017.