Brescia, 12 chili di droga in casa degli universitari. Quattro arrestati

0

Erano impegnati in una festa di compleanno in una palazzina di via Veneto, in centro a Brescia. Quattro ragazzi, tutti dai 21 ai 24 anni, di cui tre studenti universitari, stavano aspettando l’addetto a domicilio delle pizze. Così, nel momento in cui è suonato il campanello, hanno aperto. Ma oltre la soglia non c’era l’addetto, ma la polizia. Ed è stato un caso, perché gli agenti della Volante erano stati chiamati nell’edificio per un altro intervento.

Nel momento in cui stavano abbandonando lo stabile, infatti, oltre all’alto volume della musica hanno sentito un odore strano. E quando si sono fatti aprire dai ragazzi, hanno capito il motivo. Due dei giovani, infatti, sono stati sorpresi a imbustare della marijuana. Colti sul fatto, la polizia ha perquisito l’appartamento trovando un trolley e un borsone sotto il letto. All’interno c’erano 12 chili di marijuana e hashish che avrebbero fruttato 500 mila euro nella vendita al dettaglio.

I controlli si sono poi estesi alle camere degli altri due giovani, fidanzati e ancora residenti con i genitori in via Crocefissa di Rosa e al Fiumicello. In casa del ragazzo sono stati trovati 76 mila euro in contanti ed è finito agli arresti domiciliari. Gli altri tre, invece, si sono visti convalidare l’arresto, ma sono stati rimessi in libertà in attesa del processo. La Squadra Mobile di Brescia sta continuando le indagini per ricostruire la provenienza dell’imponente partita di droga. L’obiettivo, probabilmente, sarebbero stati i loro colleghi studenti universitari.